SESSO FELICE

NON È TEMPISTA Può sembrare strano, ma spesso agli uomini viene voglia di fare l’amore nei momenti meno opportuni, ad es. quando lei si sta preparando per uscire o va di fretta. Ecco che, lei copre e lui scopre, lei si mette il rossetto davanti allo specchio e lui la bacia dietro la nuca, lei cerca di mettersi le scarpe e lui infila la testa in mezzo alle gambe. Lo sappiamo che succede così. Lo facciamo pure noi! Benedetti uomini, ci ricordate un nostro amico che coabitava con noi, quando stavamo all’università. Stava giornate intere senza andare al bagno, ma come vedeva qualcuno che si stava dirigendo verso la toilette, correva subito a tutta velocità ad infilarcisi dentro. Se non vedeva nessuno era capace di stare una settimana senza fare la pipì. Volete fare pure voi così? A volte lei se ne sta ore intere ad oziare sul letto o a guardare la televisione, ma voi la trascurate del tutto. Poi quando vi viene voglia? Quando si abbassa per prendere la pizza del forno. Si lo sappiamo, ha la minigonna, ha mostrato un bel po’ di popò, ma siete a tavola! Dovete mangiare! Un altro amico nostro sapete cosa faceva? Si destava nel cuore della notte con una verga così dura che gli faceva male. Cercava di svegliare sua moglie per fare l’amore, ma l’unica cosa che riusciva ad ottenere era un grosso grugnito. Allora, le alzava la vestaglia, le abbassava le mutandine e faceva come al supermercato, si serviva da solo. È chiaro che alle cinque del mattino lei ha voglia di dormire (a quell’ora al massimo è aperto solo il self-service). Se volete essere tempista, mettete la sveglia in modo che suoni un po’ prima. Appena lei si desta, ditele: “Amore dato che è ancora presto, perché non iniziamo bene la giornata?” A parte gli scherzi, cercate, quando volete fare l’amore, non diciamo di scegliere i momenti giusti, ma almeno di evitare quelli sbagliati. NON PARLA MAI DI SESSO Ecco un altro problema che affligge molte coppie moderne. Parlano di tutto, ma di quelle cose no, è tabù. Il segreto, invece, per raggiungere una buona intesa sessuale con la partner è parlarne. È solo lo scambio di informazioni continuo e senza falsi pudori che permette di risolvere eventuali problemi o incomprensioni che possono sorgere durante il rapporto. Se non parlate, non capirà mai se non siete soddisfatti o che avete qualche problema. Iddio ci ha fatto il dono della parola, affinché ce ne servissimo per comunicare. Se ve ne state sempre zitti, vanificate tutti i suoi sforzi per migliorare la situazione. Il segreto di un matrimonio riuscito è la comunicazione, ma non parlate solo dei problemi quotidiani o dei bambini, parlate anche del sesso. Fanno parte della vostra vita, come il resto. Volete tornare a 50 anni fa, quando certe cose si facevano al buio e non se ne parlava mai? Se non riuscite a superare il vostro senso di vergogna, provate questo sistema. Mettete un nome innocente ai vostri organi sessuali. In questo modo il discorso diventa candido come quello degli angioletti. Ad esempio, se chiamerete l’organo sessuale maschile Luigi e quello femminile Luisa, non ci saranno molti problemi, poi a parlare di rapporti sessuali. La sera, invece di usare un linguaggio triviale, potreste dirle: “Senti, qualche volta Luigi vorrebbe andare a trovare Luisa, ma la sera tardi non è che si regge troppo in piedi, è stanco, che ne direste di cercare un orario più comodo in cui i due possano incontrarsi. “ NON MI ABBRACCIA MAI DOPO L’AMORE Spesso il contrasto è troppo forte. Prima lei è al centro delle vostre attenzioni, una volta che avete goduto, vi girate dall’altra parte e ve ne dimenticate completamente. Invece, è importante abbracciarla, accarezzarla (non in modo erotico, ovviamente), essere affettuosi, farle sentire che è ancora importante, anche dopo il rapporto. Lei ama sentire che è tutto come prima e che l’amate come, anzi più di prima. Sapersi staccare dalla partner, dopo aver fatto l’amore, è una cosa che pochi uomini sanno fare bene. Bisogna tenerla ancora per qualche minuto tra le braccia, baciarla ma sempre più di rado, dirle qualche frase carina: “Sei bellissima anche dopo.” Insomma, quando vi siete staccati, non andate via subito. Appoggiate la vostra testa sulla sua schiena o un mano sui fianchi, ma fatele sentire che le siete vicino.

TRATTO DAL LIBRO – FROM THE BOOK SESSO FELICE…